Seleziona una pagina

PLAY THE CULTURAL HERITAGE

CONTATTI

La nostra storia

Ci siamo incontrati nell’autunno del 2017, io (Andrea) ero in piedi nell’atrio del dipartimento dei Beni Culturali a PadovaDaniel se ne stava indifferente seduto sulla rampa delle scale. Stavamo entrambi aspettando l’esito dell’esame orale per la selezione di due assegnisti di ricerca. La seconda volta che ci siamo incontrati eravamo entrambi seduti su una sedia di uno studio e davanti a noi c’era un docente (Nicola) che da quel momento in avanti sarebbe stato nostro tutor. Come avete capito, siamo passati entrambi alla selezione e abbiamo iniziato a lavorare in team. Si è creato da subito un grande affiatamento: abbiamo capito che le nostre competenze si incastravano bene, e con esse anche i nostri desideri. Nicola aveva un sacco di progetti nel cassetto e poco tempo per farli diventare prodotti, Daniel non si sentiva portato per fare il dipendente e voleva costruire una propria strada su quella che da sempre era la sua passione (vi dice nulla Piero Angela?) e io da tempo aspettavo l’occasione giusta per realizzare le mie velleità imprenditoriali.

Dopo circa una settimana di lavoro si parlava già di impresa. Abbiamo capito di poter dare il nostro contributo al settore della cultura unendo le nostre competenze e mettendo a disposizione una visione del lavoro fantasiosa, giocosa e irreverente. Abbiamo incontrato spesso molti muri e molte porte chiuse nella strada che ci ha portati qui, tanti progetti e idee che ci sembravano (e alcune ci sembrano ancora!) entusiasmanti non hanno funzionato. Ma sono serviti per limare le nostre ambizioni e affinare le nostre competenze. Questo ci ha insegnato a ragionare come persone che ricercano la strada vincente, che spesso prevede molte cadute.

Si parla spesso dell’Università come un posto chiuso e arroccato sulle proprie posizioni, anche per questo stiamo lavorando per costituirci come spin-off universitario del Dipartimento dei Beni Culturali. Se l’Università guarda all’impresa come risorsa può trasferire il proprio valore sulla società senza né trascurare né sminuire la propria mission divulgativa. 

Come racconta una bella storia di Gianni Rodari:

Quella sera stessa tornarono uno dopo l’altro con la faccia lunga così per il dispetto: la strada per loro finiva in mezzo al bosco, contro un fitto muro d’alberi, in un mare di spine. Non c’era più né cancello, né castello, né bella signora perché certi tesori esistono soltanto per chi batte per primo una strada nuova e il primo era stato Martino Testadura.

Andrea Micheletti

Andrea Micheletti

STRATEGIE DI COMUNICAZIONE

Laureato magistrale in Strategie della Comunicazione presso l’Università di Padova, collaboro a contratto con l’Università di Padova  su temi di ricerca legati alla social reputation e al crowdsourcing e per attività di supporto alla didattica attraverso l’impiego di tecniche di gamification. Mi piace leggere libri, ascoltare musica e andare in bicicletta.  Nel 2008 ho progettato un social network dedicato al mondo della moda e gestito per alcuni anni la community dei “Vestiti del Mengoni”.  Nel 2016 sono stato assegnista di ricerca presso il dipartimento dei Beni Culturali (Unipd). Per Meeple mi occupo di comunicazione, marketing e sviluppo web.

Segni particolari: non mi perdo una #maratonamentana, anche se nessuno mi obbliga…”eppure per lei se uno non grufola contro gli invasori è un fake. Lei è un webete!”

Daniel Zilio

Daniel Zilio

INGEGNERIA INFORMATICA

Laureato magistrale in Ingegneria Informatica presso l’Università di Padova, collaboro in progetti di ricerca dedicati alla classificazione dei testi utilizzando tecniche di gamification. Il gioco fa parte integrante della mio modo di vedere il mondo: giocatore (sfegatato di boardgame), blogger (gioconauta.it), giurato (premio Goblin Magnifico). Nel 2016 sono stato assegnista di ricerca presso il dipartimento dei Beni Culturali (Unipd), impegno che porto avanti oggi con il mio percorso di Dottorato di Ricerca. Per Meeple mi occupo della progettazione di motori di ricerca, APP e sviluppo software

Segni particolari: sono un fan dei Peanuts…e “in una notte buia e tempestosa”.

Nicola Orio

Nicola Orio

INGEGNERE ELETTRONICO & PROFESSORE UNIVERSITARIO

Professore associato presso il Dipartimento dei Beni Culturali dell’Università di Padova, i miei principali interessi di ricerca riguardano l’applicazione di metodologie informatiche innovative, all’interno del settore delle biblioteche digitali, per il reperimento e l’accesso al patrimonio culturale. In particolare, ho lavorato nel campo del reperimento della musica. Sono appassionato di flauto Jazz (Roland Kirk in primis), suonatore a tempo perso, ho organizzato il primo torneo di Scacchi al liceo. Per Meeple mi occupo della progettazione di database, APP e sviluppo software

Segni particolari: sono fan di Devil…”Sì, siamo prigionieri qui, è vero. Con te!”.

PERCHÉ NOI


A volte si ha la fortuna di trovare persone con le quali stringere amicizie vere e rapporti lavorativi proficui. Questo accade quando si condividono gli stessi obiettivi, le stesse ambizioni ma soprattutto si crede negli stessi ideali. Crediamo molto in questa avventura, perchè solo in Meeple riusciamo a riconoscerci e a mettere a frutto il nostro potenziale. Progettiamo soluzioni con un’ottica vincente per portare beneficio al cliente, alla società e alla cultura.

“Giocare significa fare uno sforzo volontario per superare ostacoli non necessari.”

Bernard Suits

Contattaci

Meeple c/o CoopUP
Viale Porta Adige 45/G 45100 Rovigo 

+39 347 17 350 85

P.IVA 01556030292 

Privacy Policy

Lascia un messaggio

12 + 13 =